domande e risposte nel settore funerario

cosa fare in caso di decesso

Se la morte avviene in casa, la prima cosa da fare in caso di decesso di un congiunto è chiamare il medico curante affinché compili un certificato che denuncia la causa della morte.
In caso di decesso presso una struttura ospedaliera sarà invece l’amministrazione sanitaria ad occuparsi di rilasciare il certificato di morte. Il decesso deve essere comunicato all’Ufficiale di Stato Civile del comune in cui è avvenuto entro 24 ore dalla scomparsa, accompagnando la denuncia alla documentazione rilasciata dal medico o dalla struttura sanitaria.
Nel caso in cui il decesso avvenga per strada o in luoghi pubblici sono invece le forze dell’ordine a disporre il trasferimento del cadavere e ad incaricarsi di informare la famiglia e un’agenzia di pompe funebri. Se il decesso avviene in maniera accidentale o violenta, il corpo viene trasferito presso appositi locali d’osservazione, stabiliti dall’autorità competente. Quando necessario l’Autorità Giudiziaria dispone i modi e i tempi di un eventuale esame autoptico. Gli addetti della Fratelli Vismara si occupano anche di trasferire la salma dal luogo del decesso all’abitazione o in altro luogo predisposto.

quando è possibile fare il funerale

Il rito funebre potrà avvenire solo 24 ore dopo il decesso e non prima della visita obbligatoria del medico necroscopo richiesta dall’Ufficiale di Stato Civile. Il medico necroscopo controlla il certificato di morte e il documento d’identità della persona defunta, che dunque è bene tenere con sé durante la visita. Presentata la denuncia di morte si può disporre la cerimonia funebre, fissarne la data e organizzare il trasporto e la sepoltura della salma.

A CHI CHIEDERE LA VESTIZIONE DELLA SALMA

Il personale necroforo della Fratelli Vismara è in grado di assistere la famiglia nel delicato processo di vestizione della salma e della sua preparazione, sia prendendosene completamente carico sia, qualora lo si preferisca, affiancando i parenti in questa fondamentale pratica.
La vestizione della salma è prima di tutto un trattamento di igienizzazione e pulizia del corpo che prepara il defunto alla sua esposizione nel cofano, per il commiato dei suoi cari e per la successiva cerimonia funebre, affinché tutti possano conservarne un buon ricordo.

COS'E' LA CREMAZIONE

La cremazione è un’alternativa alla sepoltura della salma oggi sempre più richiesta. Essa consiste nel ridurre la salma attraverso la sua combustione. Il corpo viene dato alla cremazione all’interno della sua cassa e la durata dell’operazione può variare in base ai tempi di combustione del legno prescelto. Per questo tipo di procedimenti si consiglia pertanto l’utilizzo di essenze lignee come l’abete e il larice. Al termine della cremazione le ceneri, separate da quelle del legno, vengono custodite in un’urna, che può essere tumulata o affidata ai parenti, oppure sono disperse in natura nel rispetto delle norme igieniche vigenti.

DICHIARAZIONE REDDITI

La dichiarazione dei redditi percepiti dalla persona deceduta deve essere presentata da uno degli eredi.
La denuncia, intestata al defunto, deve riportare nel riquadro dedicato, i dati dell’erede che presenta materialmente il documento.
Il termine per la presentazione della dichiarazione cambia a seconda della data del decesso del contribuente.

Pratiche di successione

La denuncia di successione deve essere presentata entro un anno dal decesso presso l’Agenzia delle Entrate competente per territorio (la competenza è legata all'ultima residenza del defunto). Le tasse da pagare in autoliquidazione (ipotecaria e catastale) corrispondono al 3% dell'imponibile dichiarato.
Nel caso in cui l'erede chieda il passaggio di proprietà a titolo di "prima casa" tali imposte sono dovute in misura fissa.
Le imposte devono essere pagate presso un qualsiasi sportello bancario, postale o esattoriale con l'apposito modello F23. La ricevuta dell'avvenuto pagamento deve essere presentata insieme alla pratica di successione all'ufficio delle Entrate.

POMPE FUNEBRI FRATELLI VISMARA | 1, Via Colle Eghezzone - 26900 Lodi (LO) - Italia | P.I. 03636530150 | Tel. +39 0371 421806 | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite